NUOVA ISO 9001:2008

La nuova versione dello Standard ISO 9001 è stata pubblicata dall’ISO il 14 novembre 2008; lo standard è stato recepito in Italia dall’UNI il giorno 26 novembre.

TRANSIZIONE ALLA NORMA ISO 9001:2008

In riferimento alla transizione alla versione 2008 della ISO 9001 ricordiamo che il 14 novembre 2009 scade il termine ultimo previsto da Accredia – Sincert per l’emissione di certificati di rinnovo e di prima certificazione secondo la versione 2000 della norma, mentre il 14 novembre 2010 scade la validità di ogni restante certificazione rilasciata ai sensi della ISO 9001:2000.

A fronte di tale scadenza, per le aziende con sistema di gestione certificato, si possono avere le seguenti situazioni:

1. Organizzazioni con certificato in scadenza prima del 14 novembre 2009: può essere rinnovato ancora con la vecchia norma purché l’iter di rinnovo si concluda prima del 14 novembre con il rilascio del certificato. Nel caso l’iter di rinnovo non possa concludersi prima di tale data, l’organizzazione dovrà ricevere un audit suppletivo per permettere la transizione della certificazione alla nuova norma e la relativa emissione del certificato. Per questo motivo è vivamente sconsigliato effettuare audit di rinnovo secondo la ISO 9001:2000 dopo la metà di ottobre 2009 mentre non sarà più possibile effettuarne dopo il 13 novembre 2009.

2. Organizzazioni con certificato in scadenza dopo il 14 novembre 2009 ma prima del 14 novembre 2010. Dovrà essere rinnovato con la nuova versione della norma.

3. Organizzazioni con certificato in scadenza dopo il 14 novembre 2010: la verifica di mantenimento potrà essere effettuata ancora con la versione 2000 della norma. Tuttavia, per evitare la perdita di validità del certificato, prima del 14 novembre 2010 dovrà avvenire la transizione alla nuova norma. Il che significa che, se per esempio, un’organizzazione riceve ancora un audit di mantenimento secondo la norma ISO 9001:2000 nel mese di maggio 2010, prima del 14 novembre 2010 dovrà riceverne uno ulteriore per permettere la transizione alla norma ISO 9001:2008.

In ogni caso, dopo il 14 novembre 2010 non sarà più possibile effettuare alcun audit a fronte della norma ISO 9001:2000.

Per le Organizzazioni non ancora in possesso di una certificazione (“in iter”) ai sensi della ISO 9001:2000, i tempi sono oramai molto ristretti. Infatti l’iter dovrà concludersi con l’emissione del certificato entro il 14 novembre 2009. Dopo quest’ultima data l’unica opzione possibile per le nuove certificazioni ISO 9001 è l’adozione della nuova edizione 2008 il che vuol dire che nel caso l’iter di certificazione a fronte della ISO 9001:2000 non possa concludersi prima di tale data, l’organizzazione dovrà ricevere un audit suppletivo per permettere la transizione della certificazione alla nuova norma e la relativa emissione del certificato.

Novità del nuovo standard

La nuova norma non contiene nuovi requisiti, e le modifiche rispetto alla Vision 2000 non sono sostanziali: si tratta di alcune precisazioni volte a garantire una maggiore chiarezza del testo, considerando anche la necessità di una uniforme interpretazione e applicazione a livello internazionale. Per la transizione alla nuova norma è sufficiente un impegno formale da parte della direzione dell’ organizzazione e che, in considerazione della modesta entità delle modifiche introdotte, eventuali carenze relative alla transizione saranno formalizzate ma non influiranno sullo stato della certificazione, rinviando all’audit successivo la verifica del loro superamento.